Meyer Krzysztof

E’ nato a Cracovia l’11 Agosto 1943. Dall’età di cinque anni iniziò a studiare il pianoforte, e dal 1954 teoria e composizione con Stanislaw Wiechowicz. Dopo la promozione alla Scuola di Musica di Stato Fryderyk Chopin di Cracovia entrò al College of Music di Cracovia dove ottenne due diplomi con menzione d’onore: nel 1965 in composizione, sotto Krzystof Penderecki (dopo la morte di Stanislaw Wiechowicz) e nel 1966 in teoria. Nel 1964, 1966 e 1968 si recò in Francia per studiare con nadia Boulanger. Nel 1965-67 partecipa come pianista al gruppo di musica contemporanea “MW2 Ensemble” dando concerti in partria ed all’estero, nei principali paesi europei, eseguendo anche proprie composizioni per piano solo. Dal 1966 al 1987 Krzystof Meyer insegnò composizione alla Accademia di Musica di Cracovia. Negli anni 1972-75 è stato vice e poi direttore del Dipartimento di Teoria Musicale. Dal 1987 ha insegnato composizione musicale alla Musikhochschule di Colonia. Ha tenuto lezioni di musica contemporanea all’estero (Unione Sovietica, Germania Est ed Ovest, Austria, Brasile). Negli anni 1985-1989 è stato Presidente della Unione dei compositori polacchi. Ha vinto numerosi premi, come il primo premio alla Competizione per giovani compositori in Francia (1966), il secondo premio al Concorso per giovani compositori polacchi con la 1 prima sinfonia (1966), la borsa di syudio Aaron Coopland (1966), la Menzione d’Onore per la seconda sinfonia (1967) ed il primo premio per la terza sinfonia (1968) al Concorso per Giovani Compositori di Fitelberg, il
Prix de Composition Musicale alla fondazione Prince Pierre de Monaco per l’opera “Cyberiada” (1970), due volte la menzione speciale ala  Tribune Internationale des Compositeurs UNESCO a Parigi per i suoi Quartetti per Archi n. 2 e n. 3 (1970, 1976), il Secondo Premio  al Concorso Artur Malawski in Cracovia per il “Concerto da camera per oboe, percussione ed archi” (1972), due volte il premio del Ministero della Cultura e delle Arti (1973, 1975), il Primo Premio al Concorso Karol Szymanowski in Varsavia per la quarta Sinfonia (1974), due volte la medaglia assegnata dal Governo Brasiliano per il Quartetto per Archi n. 4 e per il  “Concerto retro” (1975, 1977) il Premio Gottfried-von-Herder (Vienna, 1984), il Premio annuale della Unione dei Compositori Polacchi (1992), il Premio Alfred Jurzykowski (New York, 1994) ed il Premio Johann-Stamitz (Mannheim, 1996). E’ membro della “Freie Akademie der Künste” in Mannheim.
Le composizioni di Krzysztof Meyer sono state eseguite in tutto il mondo. Sono state eseguite nei festival internazionali di musica contemporanea come il “Warsaw Autumn”, “Musicki Biennale Zagreb”, “Holland Festival”, “Musikprotokoll Graz”, “Aldeburgh Festival”, “Schleswig-Holstein Music Festival”, “Lucerne Festival” e molti altri. Molti suoi lavori sono stati commissionati da importanti solisti (il “Concerto per flauto” per Aurèle Nicolet, il “Concerto da camera” per oboe per Lothar Faber, il “Pezzo capriccioso” per Heinz Holliger, il “Concerto per tromba” per Timofei Dokshitser, la Sonata per violoncello per David Geringas, il “Canti Amadei” per Ivan Monighetti). La sua Sinfonia n.1 fu uno dei tre pezzi contemporanei obbligati  ai Corsi Internazionali per Direttore d’ orchestra” tenuti nel 1971 a Monaco da Igor Markevich in 1971, come il suo  “Hommage à Johannes Brahms” che fu eseguito al “International Course for Conductors” a Dublino nel 1999 diretti da Gerhard Markson.
Krzysztof Meyer è l’autore della prima monografia polacca sulla vita e l’opera di Dmitri Shostakovich, più volte tradotta in occidente . Ha inoltre scritto numerosi articoli e saggi, principalmente sulla musica contemporanea, pubblicati nelle riviste “Melos”, “Muzyka”, “Ruch Muzyczny”, ”Das Orchester”, “Sovetskaya Muzyka” ed altri periodici.