Allievo di Corrado Romano e di Michéle Auclair, ex bambino prodigio (ha tenuto il suo primo recital a dieci anni), a sedici anni ha vinto il Concorso Internazionale “Viotti” di Vercelli con il leggendario Yehudy Menuhin Presidente di Giuria. Dopo le affermazioni ai Concorsi Thibaud di Parigi, Sigall di Viña del Mar e Francescatti di Marsiglia, il Gran Premio dell’Eurovisione ottenuto nel 1988 gli ha dato immediato popolarità grazie anche alla finale trasmessa in tutta Europa in diretta televisiva dal Concertgebow di Amsterdam. Nordio è l’unico vincitore italiano nella storia del concorso. Nella sua ormai ventennale carriera si è esibito con London Symphony e Menuhin, National de France e Mercier, con la National Symphony of Ireland, l’Orchestre de la Suisse Romande e Corboz, la Sinfonica Verdi di Milano e Lu Jia, l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia e Accardo, la Camerata Bariloche e Pope, la Petrobras di Rio de Janeiro e Karabtchevskij, l’Enescu Philharmonic di Bucarest, l’Orchestra Nazionale della RAI e Lazarev, l’Orchestra Borusan di Istanbul e Aykal, l’Orchestra Nazionale di Spagna e Garcia Navarro. Tra gli altri Direttori con i quali ha collaborato vi sono Maag, Flor, Steinberg, Tabakov, Tabachnik, Casadesus, Benedetti Michelangeli, Luisi. Ha suonato a Tokyo (Suntory Hall), Ginevra (Victoria Hall), Madrid (Teatro Monumental), Dublino (National Concert Hall), Roma (Accademia di Santa Cecilia e Teatro dell’Opera), Londra (Barbican Center), Parigi (Salle Pleyel), Mosca (Conservatorio Tchaikovskij), New York (Carnegie Hall), Rio de Janeiro (Teatro Municipal), Vienna (Konzerthaus), Zurigo (Tonhalle), Ankara (CSO), Praga (Festival della Primavera), Milano (Teatro alla Scala), Buenos Aires (Teatro Colon).Grande cultore della Musica da Camera, è regolarmente in cartellone per le più importanti Stagioni italiane quali Serate Musicali di Milano,e per DECCA. Amici della Musica di Firenze e Palermo, Musica Insieme di Bologna, Festival Michelangeli di Brescia e Bergamo, Settimane Musicali di Stresa, Associazione Scarlatti di Napoli, Accademia Filarmonica Romana, IUC di Roma, Unione Musicale di Torino e GOG di Genova. I suoi prossimi impegni saranno in Sud America (Teatro Municipal di Rio de Janeiro, Curitiba, Santos, Riberao Preto, Lima, Bogotà), Olanda (Amsterdam, Concertgebouw), USA (Carnegie Hall, New York), Russia (Mosca, State Philharmonic), Lituania (Kaunas Symphony), Finlandia (Helsinki e Mikkeli), Francia (Festival de Amiens), Ungheria (Budapest e Szeged), Romania (Bucarest, Timisoara con la Banuatul Symphony), Turchia (Istanbul, Ankara con la Presidential Symphony e Smirne), Bulgaria (Radio Symphony Orchestra, Sofia), Libano (Al Bustan Festival) e Svizzera (Lugano, Orchestra della Svizzera Italiana). In Italia sarà, fra le altre, con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna (Schumann), l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra Filarmonica Toscanini di Parma (Respighi, Concerto Gregoriano). Nordio è dedicatario di composizioni di Facchinetti, Semini, Scannavini. Ha tenuto a battesimo brani di Donatoni (durante la Settimana Musicale Senese) e Boccadoro (Cadillac Moon, Concerto per Violino eseguito con l’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari e registrato dal vivo per Rai Trade). Proprio Carlo Boccadoro ha recentemente scritto per lui “Grip”, brano per violino solo che ha suonato in Prima Assoluta al Teatro Bonci di Cesena nel Dicembre 2009.  Domenico Nordio è il direttore artistico del Concorso Internazionale di Violino “Città di Brescia”, membro della WFIMC. Dal 2005 incide per DECCA.